PARTECIPAZIONE AL LABORATORIO TECNICO BANDO “INTERREG ITALIA-SVIZZERA”

Il Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera,in breve, contribuisce a conseguire gli obiettivi della Strategia Europa 2020 e si propone di generare un significativo cambiamento nell’area di cooperazione tanto in termini di crescita della competitività quanto di rafforzamento della coesione economica e sociale all’interno dello spazio di riferimento.
Punto cardine del programma è “ ​fare massa critica ​” per facilitare l’introduzione di innovazioni e dare più visibilità al territorio,di godere di economie di scala nella gestione dei servizi e nella promozione delle risorse del territorio, anche rafforzando la qualità dei dati e l’attendibilità delle informazioni.

Dei 6 Assi previsti dal Programma, in particolare noi abbiamo affrontato insieme la possibilità di presentare un’idea innovativa e sostenibile nello specifico ASSE 2: Valorizzazione del patrimonio naturale e culturale dove l’obiettivo primario è conservare, proteggere, promuovere e sviluppare il patrimonio naturale e culturale.

Proprio per questo, nasce la nostra idea progettuale, dove la mobilità sostenibile interagisce con il turismo e le tradizioni culturali dei
 
Il Progetto:
“eVoCulture & Tourism: 
electric eVolution of Culture and Turismtourism driven by efficient electric energy: not only e-vehicles, but efficient and sustainable lighting. The electrons protagonists of culture and tourism

Il nostro obiettivo principale:
Incidere sulla maggiore attrattività dei territori del Comune di Morterone,Valmasino e il Comune svizzero individuato costituito da risorse ambientali e culturali e realizzare un percorso che unisca – attraverso le eccellenze culturali, territoriali e gastronomiche, i territori di Morterone e Locarno per via di mezzi elettrici a zero emissioni che potranno rifornirsi presso le stazioni di ricarica repower, le quali – grazie al display multimediale integrato – saranno anche veri
e propri Infopoint lungo il percorso.
 
Descrizione del progetto:

Realizzare un percorso culturale, ambientale e gastronomico ​ a zero emissioni ​ che unisca due comuni, caratterizzate dalla presenza sul territorio di un ​ apparato museale, percorsi naturalistici e produzione alimentare d’eccellenza ​ (musei, luoghi di culto, sentieri, agriturismo).
Il turista potrà avvalersi sia delle ​ navette ​ , sia della propria ​ auto elettrica ​ potendo contare sull’infrastruttura di ricarica presente e segnalata sul portale dedicato e sulle piattaforme internazionali di segnalazione delle stazioni di ricarica.
Allo stesso modo, il turista potrà servirsi di mezzi di trasporto pubblico sia già presenti (esempio car sharing elettrico) sia di proprietà del progetto (ad esempio, imbarcazioni elettriche e van elettrico 7 posti)
Le due realtà (Italiana-Svizzera) organizzeranno pacchetti turistici dedicati e continui scambi culturali, eventi e iniziative di rilievo internazionale.
Il percorso: ​ unirà le realtà a zero emissioni, attraverso moderne navette elettriche e punti di ricarica presso le attività coinvolte nel progetto e verrà messo a disposizione di privati proprietari di veicolo elettrico
o ibrido plugin.
Il percorso prevede l’integrazione tra treno, ​auto e navette ​ , il tutto mosso dall’energia elettrica rinnovabile, elemento caratterizzante del progetto che con il suo silenzio e l’efficienza alimenta i veicoli, illumina le opere d’arte e muove i macchinari che lavorano i prodotti caseari dell’innovativo allevamento dell’azienda agricola ” ​ Forbesette ​ “, la cui gestione innovativa è affidata a giovani laureati dell’Università di Milano.
Sono previsti nel progetto biciclette elettriche a disposizione dei turisti, un’audio guida alle opere via Smartphone (App) e la stampa di materiale informativo.
Al turista è offerto un pacchetto di attività a tutto tondo ​ : gastronomia e arte, cultura e memoria storica, all’interno di un paesaggio naturalistico unico e lungo un percorso affascinante e ricco di eccellenze.
Scopo del turismo a zero emissioni è anche quello di attrarre un nuovo tipo di visitatore, il proprietario di un ​ veicolo elettrico-ibrido plugin ​ : attento all’efficienza ed all’ambiente, attratto dall’arte e dalla cultura così come dal buon cibo e dalle pratiche eccellenti, il turista a zero emissioni rappresenta un nuovo modo di vivere i territori. Allo stesso tempo, le navette forniranno la possibilità di visitare i due paesi coinvolti nel progetto in assoluto silenzio e nel rispetto della tipica aria pulita dei paesi di montagna.